domenica 17 settembre 2017

Adesso

Per anni mi sono portata un dolore dentro, ero convinta fosse l’espiazione di peccati passati. Mi dicevo che forse quella sofferenza la meritavo, tutto quel peso addosso dovevo portarlo senza dire una parola.
La verità è che la vita scorre secondo le strade che noi scegliamo. Alcune strade sono giuste, altre no. Quello che le accomuna è che una volta percorse non si può più tornare indietro, o almeno non nello stesso modo, poiché nulla torna come prima. Diamo troppa importanza al passato e forse invece di imparare dai nostri errori ci facciamo condizionare da essi.                                           
Ora so che gli errori che ho commesso, se ho ferito me stessa o altri, non contano più di tanto.  Se quella lacrima viene sostituita da un sorriso, se invece di colpevolizzare noi stessi lasciamo il posto all’amore, se tutto in noi si trasforma in qualcosa di positivo, allora tutto quello che è passato non conta.

Conti tu, adesso.

domenica 9 luglio 2017

Sentire di nuovo

Dove siamo? Per tutti questi anni... ho smarrito la cosa più importante. E ho capito, per quanto io abbia cercato di non provare dolore, di anestetizzarmi alle ferite della vita, non ho cancellato la sofferenza, ho distrutto soltanto me stessa. Non accettando le mie emozioni, non accettando quello che io sono. Potrà la mia anima risanare? Potrò sentirla di nuovo? 
Non scrivo qui per un grido d'aiuto, nessuno potrebbe farlo. 
Forse qualcun'altro si è perso cercando di omologarsi agli altri, cercando di essere la persona che tutti volevano che fosse. 
Ma noi non siamo nient'altro che il richiamo della nostra anima.
Guardati dentro. Forse ti senti solo, ma è soltanto perchè non riesci più a sentire te stesso. 
La tua anima non è stata spezzata, si è solo nascosta, l'hai nascosta.
Fermati un momento, respira, dimentica tutto quello che hai costruito, e forse potrai sentirla, ancora lì, lì dove l'avevi lasciata. 

venerdì 30 giugno 2017

Oppressione

Cos'è questa sensazione che mi prende? Quando sembra che non riesci più a muoverti. Un'angoscia sale dentro di te. Tu sei sempre più confusa. Che senso dai alla tua vita? Dove sei adesso? Pensi di essere viva? Guardi le vite degli altri, provi invidia, cerchi di crearti mondi paralleli in cui tutto è perfetto, tutto è come decidi tu. Ma poi, quando passa, continui a sentirlo quel senso di oppressione.

mercoledì 28 giugno 2017